KIPENDOFF SOFTWARE

Meccanismi 1.0

Analisi di vulnerabilitÓ sismica edifici in muratura con il metodo dell'analisi cinematica (NTC 2018/2008)

Caratteristiche del software:

  • - analisi dei meccanismi fuori piano (ribaltamento e flessione verticale)
  • - calcolo automatico carichi volte, solai, coperture in legno
  • - verifica solai in acciaio e legno (novitÓ)
  • - verifica tiranti in acciaio
  • - relazione di calcolo in RTF (scarica esempio di relazione in PDF)
Breve descrizione del metodo e riferimenti teorici

>> listino prezzi e modulo d'ordine on-line
>> aggiornamenti e novitÓ
>> download
>> filmati demo
>>assistenza/bug report e wish-list


Licenza e condizioni d'uso:
Versione Light* : freeware (* senza stampe della relazione e salvataggio progetti)
Versione Full : gratuita per utenti Kipendoff e abbonati software Relazioni

ultimi aggiornamenti / novitÓ (28)

data
descrizione
-
09-04-2018
Inserita opzione nei dati generali e di calcolo per scegliere la normativa di riferimento

27-12-2017
Modificato criterio valutazione aperture per la verifica a flessione semplice, che in alcuni casi poteva segnalare una non verifica per carichi statici

04-07-2017
Aggiornamento del calcolo di aree e baricentri nella verifica a flessione semplice di pareti trapezoidali (con colmo) e aperture.

22-06-2017
inserita possibilitÓ di assegnare il peso specifico del legno della struttura di copertura ai fini del calcolo automatico del peso totale

10-10-2016
Inserita opzione per selezione isole incluse nella Tabella 2 - NTC 2008

07-10-2016
Aggiornata la procedura per geolocalizzazione del sito e import dei parametri sismici attraverso l\'applicazione basata sulle googlemaps (per modulo platform-frame)

25-01-2016
In alcuni casi veniva segnalato un errore in fase di lettura della licenza OFF-LINE

08-07-2015
inserita procedura per l\'eliminazione di un carico generico inserito su una parete di progetto di verifica meccanismi locali

23-06-2015
corretto il calcolo del periodo di vibrazione con l\'opzione -3 = 0.1 * numero di piani.
Nella versione precedente era indicato 0.1 * H struttura

05-02-2015
Ottimizzata la procedura di verifica che in alcuni casi dava coeff. di sicurezza pi¨ bassi di quelli attuali

29-05-2013
Inserita la possibilitÓ di disattivare la stampa delle immagini delle singole verifiche.
In caso di un numero elevato di verifiche il file prodotto potrebbe risultare molto pesante e impossibile da generare.

06-03-2013
possibilità di modificare il tema grafico della maschera di input dei dati

18-10-2011
Inserita la possibilità di impostare un fattore di confidenza FC qualsiasi

17-10-2011
Possono essere modificati i valori Ss dello spettro (coeff. amplificazione stratigrafica del terreno) per adattarli a studi di microzonazione. Anche la vita di riferimento Vr pu├▓ essere modificata indipendentemenet da Vne cu. I valori di default vengono ripristinati salvando nuovamente i dati dalla procedura MappeINGV dei parametri sismici

05-08-2011
Inserita la possibilità di modificare il coeff. parziale materiale muratura (da 'Dati Generali' ->'Parametri di calcolo'.

05-08-2011
aggiunta la possibilità di modificare, per ogni singola parete, le caratteristiche meccaniche fm (fk), tau0, E,G.

23-05-2011
inserita la possibilità di impostare il carico neve in automatico sulle coperture. Dai Dati Generali progetto.
Il carico ├Ę calcolato in funzione dell'inclinazione della falda della copertura

04-05-2011
Si tiene conto dei limiti inferiore e superiore delle ag ricavate dalle mappe INGV.

22-04-2011
Inserita l'opzione di stampa anche di una sintesi delle verifiche da utilizzare come ANTE-OPERAM nella redazione della relazione di calcolo con il software ''Relazioni' (kipendoff)

13-04-2011
In uscita viene chiesto il salvataggio del progetto.

13-04-2011
Inserita la verifica di solai in legno e in acciaio. Verifiche eseguite: flesisone singola pura, taglio, freccia elastica. Per il legno anche freccia limite/viscosa e instabilità flessionale. Per l'acciaio il controllo lamda<=200.

07-03-2011
Inserita la rappresentazione dei solai paralleli alla parete mediante una sezione dettagliata nella visualizzazione a "schema". Sono indicati anche le sezioni dei travetti (legno e acciaio) e il passo

07-03-2011
Estesa e corretta la verifica a flessione verticale per pareti multiple. Vengono considerate in automatico tutte le possibili combinazioni delle pareti non vincolate

07-03-2011
inserita la rappresentazione grafica per le pareti vincolate (disegno "schema")

14-01-2011
Nella tabella dello schema di verifica viene riportato anche il valore del PGA di domanda e di capacità

13-01-2011
Possibilita' di definire linee di distacco/frattura sulle pareti trasversali/cantonali.
Vengono individuate in automatico le possibili combinazioni di porzioni di struttura ribaltanti.
Per maggiori dettagli vedi il filmato relativo

03-12-2010
Inserita l'opzione per attivare/disattivare il calcolo automatico della flessione verticale di una singola parete.

10-11-2010
Nel caso di presenza di un tirante o della spinta di una volta viene eseguita una verifica a flessione verticale sulla singola parete.

invia il tuo commento

I vostri commenti ci aiuteranno a sviluppare il software.
E' possibile inviarli anche in forma anonima; indicando invece l'indirizzo email potremo comunicarvi direttamente la nostra eventuale risposta.

(*) campi obbligatori

tipo messaggio:
commento | comunicazione errori/bug | richiesta
nome
e-mail
(*) commento:

Autorizzo il trattamento dei dati inseriti per le finalitÓ sotto indicate.Informativa art. 10 L. 196/03

Stiamo incrementando la sezione assistenza, faq's, bug-report, wish-list e suggerimenti.
Per assistenza e informazioni Ŕ possibile contattarci via email assistenza@pisante.com o allo 06 45221 7680


Campi di applicazione

Per le strutture in muratura esistenti con orizzontamenti deformabili (es. solai in legno) o privi di adeguato ammorsamento alle pareti (es. assenza di cordoli) i metodi di analisi globale (analisi statica/dinamica elastica lineare, analisi statica non lineare tipo push-over) perdono di validitÓ, venendo a mancare l'ipotesi fondamentale di comportamento "scatolare".

Le NTC 2018/2008 (vedi rif. NTC I | vedi rif. NTC II) indicano l'analisi limite dell'equilibrio come un metodo pi¨ adeguato per lo studio dei meccanismi di collasso e la valutazione della vulnerabilitÓ sismica degli edifici in muratura.
L'analisi globale viene quindi ricondotta ad un insieme di analisi su parti della struttura.

Il metodo Ŕ particolarmente adatto alla valutazione dello stato ante-operam di un edificio per cui sono previsti interventi di miglioramento/ adeguamento sismico, che hanno generalmente l'obiettivo di ricondurre al comportamento "scatolare" consentendo una valutazione della vulnerabilitÓ post-operam con metodi di analisi globali (es. push-over) .

Versioni demo e Full

la versione demo gratuita ha attive tutte le funzioni della versione Full ad eccezione della stampa della relazione in RTF.
Effettuando la registrazione on-line si potranno effettuare 3 sessioni di lavoro complete di stampe gratuite.



la wish-list ci consentirÓ di accogliere tutti i suggerimenti dei professionisti per lo sviluppo del software.


kipendoff engineering

via pietro sommariva, 50
00169 roma- mappa

info@pisante.com
tel 06 9784 2638 / 06 45221 7680
fax 178 600 3950 / 06 9725 4767

skype: kipendoff-eng
assistenza: assistenza@pisante.com

privacy e cookie-policy